CTC: La centrale rischi privata gestita dal Consorzio Tutela del Credito

da | 18 Dic 2019 | Le centrali rischi "private" (SIC)

Quando si cita la centrale rischi in modo generico, mi rendo conto che serve chiarezza e c’è la necessità di fare distinzione tra le varie tipologie di banche dati operanti in Italia.

Se vuoi approfondire le informazioni sull’operatività dei vari sistemi di informazioni creditizi privati (SIC) ti segnalo l’articolo cosa sono e come funzionano le centrali rischi private.

In questo articolo invece ti parlo nello specifico di uno dei 4 SIC autorizzati ad operare in Italia.

Il Consorzio per la Tutela del Credito (CTC)

A differenza delle società che gestiscono i due principali SIC operanti in Italia (Crif ed Experian), CTC non è una società commerciale, ma un consorzio senza fini di lucro.

Fondato nel lontano 1990 da sei società di credito al consumo per condividere le informazioni sulla clientela NON adempiente, si è ampliato nel tempo e, ad oggi vanta ben 38 società finanziarie aderenti al consorzio.

CTC: Banche e finanziarie che aderiscono al consorzio

Quando si parla di sistemi di informazioni creditizi privati, probabilmente il più conosciuto è il Crif.

Alcuni mesi fa ho notato con piacere invece quanto sia importante questo consorzio, anche in relazione alle banche a rilevanza nazionale che vi aderiscono.

Tra le principali banche e finanziarie aderenti al Consorzio CTC, possiamo citare: Agos Ducato spa, Banca Monte Paschi Siena, Credito Emiliano spa, Compass Banca spa, Deutsche Bank spa, FCA Bank spa, Findomestic Banca spa, Intesa S.Paolo spa, Unicredit spa.

Puoi consultare qui l’elenco delle banche che partecipano al consorzio CTC.

Quali dati rileva la banca dati CTC

Creata nel 1990 come banca dati delle informazioni negative relative alla clientela che presentava ritardi e anomalie nella gestione dei rapporti con gli Intermediari finanziari, nel 2015 CTC si è evoluto integrando anche i dati positivi.

Il consorzio stesso, nella home page del proprio sito, si definisce come il “SIC positivo”.

Ad oggi pertanto, al pari di Crif ed Experian, la banca dati CTC gestisce  sia informazioni positive (che riguardano le nuove richieste di credito o rapporti già in essere gestiti regolarmente) sia informazioni negative (relative a posizioni  che presentano anomalie nella gestione, quali ad esempio sconfini o ritardi nel pagamento delle rate del finanziamenti).

La banca dati CTC rappresenta una fonte reale di dati davvero strategica per le banche aderenti, non solo nella fase di concessione del credito, ma anche nel monitoraggio delle posizioni in essere.

Come per gli altri SIC, anche i dati gestiti da CTC sono a disposizione, dei singoli interessati che vogliono monitorare i dati che li riguardano.

CTC: Come richiedere la tua visura

Accedere ai tuoi dati personali (o della tua azienda) presenti in CTC, è molto semplice: basta seguire la procedura che ti spiego in modo dettagliato qui sotto.

CTC prevede due diverse modalità per effettuare la richiesta della visura sic:

1. Richiesta tramite modulo da scaricare e compilare a mano

Qui sotto trovi i moduli, sempre aggiornati, da compilare per inoltre la richiesta a CTC:

Modulo per richiesta visura CTC – Persone fisiche

Modulo per richiesta visura CTC – Persone giuridiche

Compila il modulo CTC con i tuoi dati anagrafici, selezionando l’opzione A relativa alla richiesta di accesso ai dati.

Stampa il modulo e firma di pugno la richiesta, allegando anche i seguenti documenti obbligatori:

  • Carta d’identità fronte/retro
  • Codice fiscale o tessera sanitaria fronte/retro
  • Copia della visura camerale in corso di validità (solo per le persone giuridiche).

A questo punto puoi inoltrare la richiesta a mezzo:

  • Fax, al numero:   02-67.47.92.50
  • Email a:   sic-ctc@pec.ctcmail.it
  • Posta a:  Consorzio per la Tutela del Credito – Corso Italia n.17 – 20122 MILANO

2. Richiesta visura CTC online (Procedura rapida raccomandata)

Sei hai un minimo di dimestichezza con la tecnologia, la richiesta della visura CTC on line, è sicuramente consigliata.

Questa procedura ti permette la compilazione online del modulo di richiesta e ti permette di caricare in procedura la documentazione allegata alla richiesta.

Anche in questo caso, puoi scegliere di ricevere la risposta via posta, via fax, o via email.

Clicca qui per accedere direttamente alla procedura di richiesta istanza online di CTC.

Immagine che illustra estratto della pagina per richiesta visura CTC

 Per quanto tempo CTC conserva i dati

La gestione dati CTC, come per tutti gli altri SIC, viene normato dal “Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti”, di cui puoi trovare riferimenti dettagliati sul sito del garante privacy.

Di seguito trovi i tempi di conservazione dei dati previsti dalla normativa per le informazioni negative:

1 mese, in caso di rifiuto della richiesta da parte della banca o rinuncia da parte del richiedente.

6 mesi, è il tempo massimo previsto per l’istruttoria di una pratica;

12 mesi dalla regolarizzazione, per morosità di due rate o di due mesi poi sanate.

24 mesi dalla regolarizzazione, per ritardi di oltre due rate o due mesi, sanati anche su transazione.

36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto (o dalla data in cui è risultato necessario l’ultimo aggiornamento) per  eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati.

CTC: E’ possibile cancellare i dati? Conviene?

L’argomento è molto sentito e altrettanto delicato.

Molto probabilmente sei capitato su questa pagina per capire se e come è possibile cancellare i dati, a seguito di ritardi nei pagamenti.

Quando parliamo di cancellazione o rettifica dei dati in CTC,  Crif o Experian, le norme sono le stesse in quanto tutti i SIC devono sottostare al Codice Deontologico SIC.

Premesso quindi che in linea generale tutti i dati devono rispettare i tempi di conservazione che ti ho elencato in precedenza, ci sono dei casi in cui è possibile rettificare o richiedere la cancellazione dei questi dati?

La risposta è SI, in determinate situazioni. Se guardi bene il modulo di richiesta istanza di CTC (quello che ti ho indicato per accedere ai tuoi dati), al punto B prevede la cancellazione, al punto C prevede invece la rettifica/aggiornamento dei dati.

Quando è possibile allora la cancellazione dei dati?

Dobbiamo distinguere tra le informazioni positive e le informazioni negative:

  • Informazioni positive: E’ tuo diritto richiederne la cancellazione inoltrando il modulo di richiesta contrassegnando il punto B, e saranno cancellati. Attenzione però… in questo stai richiedendo la cancellazione di dati a te favorevoli, e quindi ti sconsiglio assolutamente di farlo!
  • Informazioni negative: E’ possibile richiedere la rettifica solo nel caso della presenza di informazioni errate presenti in banca dati oppure nel caso non sia stata rispettata la procedura di segnalazione prevista dalla normativa.

Il consiglio è quello di non credere a false promesse di cancellazioni miracolose dei dati dalle centrali rischi.

Se ci pensi bene, il valore di questi dati è proprio quello di supportare banche e finanziarie nella fase di concessione e monitoraggio del merito creditizio della clientela: se fosse davvero così facile cancellare le informazioni negative, verrebbe vanificata la finalità dei SIC stessi.

Nel caso avessi bisogno di confrontarti sulla tua posizione, puoi chiedere di essere contattato da un legale, compilando il modulo di contatto.

 

Vuoi accedere ai dati della tua azienda ma hai ancora dubbi ? 


Hai ricevuto la tua centrale rischi ma hai bisogno di consulenza nell'interpretazione dei dati?


Vuoi sapere come migliorare nel tempo le segnalazioni in centrale rischi per migliorare il tuo rating bancario?

Compila il form dalla pagina contatti! Sarò lieto di aiutarti.

Cerchi soluzioni sull'analisi della centrale rischi ?
Parla con un nostro esperto!

Compila il modulo per definire la soluzione su misura adatta te!

  • Per professionisti / consulenti: Formazione, strategie di approccio alla clientela & strumenti di analisi
  • Per aziende con fatturato da Euro 1/Mil. a 20/Mil.: Consulenza, formazione & strumenti di analisi
Compila il modulo per essere ricontattato!

Accetto i termini del servizio ai sensi dell'art. 13 del regolamento UE 2016/679
Informativa completa.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta!
Come promesso...
Ti contattiamo entro due ore!